Giovedì, 03 Marzo 2016 08:26

Detrazioni fiscali - Ulteriori chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate

 Con la Circolare n. 3 del 02/03/2016 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito alcuni aspetti inerenti le detrazioni e le deduzioni ai fini IRPEF.

L’Agenzia ha fornito chiarimenti su varie questioni interpretative riguardanti gli oneri detraibili e deducibili. In particolare, tra gli altri, viene precisato che:
- la detrazione IRPEF del 19% si applica alle spese sostenute per l'educatore professionale, la mesoterapia e l'ozonoterapia; diversamente, la stessa non si applica alle spese per il pedagogista e le grotte di sale;
- in caso di interventi effettuati su una pertinenza comune a due abitazioni, per individuare il limite di spesa su cui calcolare la detrazione del 50% è necessario tener conto del numero delle unità abitative servite dalla pertinenza stessa;
- è possibile beneficiare del cd. "bonus mobili" anche per la sostituzione della caldaia in quanto l'intervento è qualificabile come "manutenzione straordinaria";
- per gli interventi su parti comuni di edifici residenziali, sia al fine della detrazione per gli interventi di recupero edilizio che per quella di riqualificazione energetica, se il pagamento delle spese è stato effettuato mediante bonifico bancario o postale, non è necessario acquisire il codice fiscale del condominio nelle ipotesi in cui i condòmini, non avendo l'obbligo di nominare un amministratore, non vi abbiano provveduto (sono così superate la RM 74/2015 e CM 11/2014).